Cassazione: sanzione accessoria non valida se la multa è notificata in ritardo

La Sentenza n. 11185/2011 del 20 maggio 2011 della Corte di Cassazione stabilisce che una multa notificata oltre i termini di legge, non legittima l’amministrazione a richiedere la sanzione accessoria per la mancata comunicazione del guidatore. Nel caso esaminato, i giudici hanno fissato il principio di interdipendenza tra verbale dell’infrazione stradale e quello per la mancata comunicazione del responsabile. Se il primo viene notificato oltre il termine, decade anche la seconda comunicazione. L’amministrazione legittimamente pretende che il proprietario del veicolo abbia il controllo dell’uso del veicolo e consapevolezza dei suoi effettivi utilizzatori, ma trattandosi di una impegnativa pretesa per il destinatario, non può obbligare il proprietario per un tempo illimitato, anche in caso di invito tardivo.

Riferimenti legislativi:
Sentenza n.11185 del 20 maggio 2011 della Corte di Cassazione

I Commenti sono chiusi

Newsletter


  • WP SlimStat